SEARCH MENU CLOSE
Centro di fecondazione assistita Praga, Repubblica Ceca
Close Image
Centro di fecondazione assistita Praga, Repubblica Ceca
hero-image hero-image

Domande frequenti

Trova le risposte alle tue domande. Per un migliore orientamento, li abbiamo divisi in gruppi tematici per te.

Cause di infertilità

  • Quali sono le cause dell’infertilità maschile?

    La fertilità maschile è influenzata negativamente da una serie di fattori. Questi includono il fumo di sigaretta, l'uso di marijuana, il consumo di alcol, l'aumento della temperatura nella zona dei genitali (a causa di indumenti attillati, l'uso di laptop sulle ginocchia, ecc.) e lo stress. Distinguiamo anche tra cause pre-testicolari, testicolari e post-testicolari.

    • Cause pre-testicolari - sviluppo insufficiente delle ghiandole sessuali maschili (testicoli)
    • Cause testicolari - eiaculato di scarsa qualità contenente pochi o nessun spermatozoo
    • Cause post-testicolari - dotti deferenti ostruiti, infiammazione della prostata
    • L'esame di base dell'infertilità maschile è lo spermiogramma, che determina la quantità e la qualità degli spermatozoi. In base al risultato dello spermiogramma, sono previsti ulteriori esami e un possibile trattamento dell'infertilità maschile.

  • Quali sono le cause dell’infertilità femminile?

    La fertilità di una donna è influenzata dall'età, dopo 35 anni c'è una rapida diminuzione della fertilità. Fattori negativi includono anche lo stress, la mancanza di sonno, il fumo e l'alcol. Tuttavia, una ridotta fertilità o sterilità può essere dovuta anche a cause di salute:

    • Fattore ovarico - funzione non corretta delle ovaie
    • Fattore tubarico - tube di Falloppio ostruite o mancanti
    • Endometriosi - parti di endometrio si trovano al di fuori dell’utero
    • Fattore immunologico - il corpo produce anticorpi anti-sperma, anti-ovaio o anti-embrione
    • Cause genetiche: spesso non si tratta di infertilità, ma grazie ai trattamenti di fecondazione assistita si riduce il rischio di avere un bambino con un difetto congenito.

  • Cos’è l’endometriosi e quante donne ne soffrono?

    L'endometriosi è la malattia ginecologica più comune delle donne in età riproduttiva, ne sono colpite fino al 10% delle donne. Di solito si tratta di una malattia dolorosa in cui le cellule della mucosa uterina (endometrio) si trovano al di fuori dell'utero. Nel periodo delle mestruazioni, anche in queste cellule, si verifica il sanguinamento, che provoca infiammazione. I sintomi della malattia sono principalmente mestruazioni più dolorose, dolore pelvico o sangue nelle urine. L'endometriosi è una causa molto comune di infertilità femminile.

  • Come si accerta l’infertilità maschile?

    L'esame di base della fertilità maschile è lo spermiogramma, che determina il numero e la qualità degli spermatozoi nel liquido seminale. Il risultato normale di uno spermiogramma è considerato se il campione soddisfa le seguenti condizioni:

    • Almeno 15 milioni di spermatozoi/ml
    • Almeno il 40% degli spermatozoi è mobile
    • Volume totale di almeno 1,5 ml

  • Che cos’è l’ovaio policistico?

    PCOS - la sindrome dell'ovaio policistico è una delle cause comuni di infertilità femminile, che colpisce fino al 10% delle donne. Di solito si manifesta nelle donne sotto i 30 anni di età. I sintomi di questa malattia includono mestruazioni irregolari o assenti, assottigliamento dei capelli, peso maggiore o aumento della peluria sul viso e sul corpo. La sindrome dell'ovaio policistico fa sì che gli ovociti non siano rilasciati dalle ovaie, ma ne rimangano all'interno. Pertanto la loro fecondazione con gli spermatozoi non può verificarsi.

Ovodonazione

  • Quanto tempo ci vuole per individuare una donatrice idonea? Quali sono i tempi di attesa?

    Dal momento che abbiamo un ampio database di donatrici (più di 500 donatori adatti attivi), siamo in grado di selezionare una donatrice adatta molto rapidamente. Di solito 2 mesi sono sufficienti per selezionare una donatrice adatta, compresa la sincronizzazione delle mestruazioni con la ricevente.

  • Quali sono gli esami obbligatori della donatrice?

    Ogni donatrice viene sottoposto ad esami complessivi, che comprendono:

    • Valutazione della salute generale, compreso indice BMI
    • Esame ginecologico
    • Anamnesi familiare
    • Test genetici dal sangue della donatrice
    • Consulto con un genetista
    • Esame delle malattie sessualmente trasmissibili

  • Qual è l’età della donatrice?

    Le donatrici di sono di solito sono di età compresa tra 20 e 30 anni. Secondo la legge ceca è possibile donare gli ovociti fino al 35 anno di età. Abbiamo anche alcune donatrici di età superiore ai  30 anni e che hanno già donato con successo, ovvero che la ricevente è incinta o ha avuto un bambino sano. Questi donatrici che hanno già donato con successo possono donare anche dopo i 30 anni.

  • In base a quali criteri viene selezionata la donatrice e quali informazioni posso ricevere?

    Il programma di donazione è anonimo Forniamo solo informazioni sull'anno di nascita, gruppo sanguigno, colore degli occhi, colore dei capelli, altezza, peso ed educazione.

  • Il gruppo sanguigno del donatore è importante?

    Il gruppo sanguigno e il fattore Rh non sono importanti in termini di successo del trattamento. Per le donne con un fattore Rh negativo viene applicata preventivamente durante la gravidanza, che sopprime la produzione di anticorpi all'antigene D.

  • È un bene che i donatori siano anonimi?

    Assolutamente sì. Ciò è dimostrato dall'esperienza nei paesi in cui l'anonimato dei donatori è stato revocato. Questi paesi (ad esempio il Regno Unito) stanno affrontando una carenza di donatori per la donazione di ovociti e donatori di sperma. La donazione di ovociti e spermatozoi è reciprocamente anonima, quindi i riceventi sono anonimi per il donatore, non ci può essere una situazione in cui la madre biologica o il padre, cioè la donatrice di ovuli o il donatore di sperma possano avere pretese o obblighi sul bambino. In base alla legislazione ceca in vigore un bambino nato ida un trattamento di ovodonazione o donazione di sperma non ha il diritto di conoscere l’identità del/o genitore/i biologico/ci.

Prima della prima visita

  • Quanto dura il trattamento di fecondazione assistita?

    La durata dell'intero processo dipende dal tipo esatto di trattamento scelto. Nella clinica Europe IVF un ciclo dura in totale di solito 2 mesi.

  • Quando è opportuno sottoporsi alla fecondazione assistita?

    Si consiglia di rivolgersi alla nostra clinica di procreazione assistita alle persone che non riescono ad avere un bambino dopo un anno di rapporti sessuali regolari non protetti. Prima del trattamento di fecondazione in vitro stesso, prescriveremo alcuni esami per determinare la causa di infertilità. In alcuni casi è possibile eliminare la causa di infertilità senza la necessità di ricorrere alla fecondazione assistita.

  • Qual è il tasso di successo dei trattamenti di PMA presso la clinica Europe IVF?

    A lungo termine, raggiungiamo un alto tasso di successo fino al 68%, che ci rende uno dei principali centri mondiali di riproduzione assistita. Il tasso d successo dei trattamenti i PMA è influenzato dall’età della paziente e dai metodi di laboratorio utilizzati. I nostri medici vi consiglieranno quali metodi di laboratorio si dovrebbero utilizzare e pianificheranno il processo di fecondazione assistita esattamente secondo le vostre esigenze.

  • Perché dovrei scegliere la vostra clinica?

    • Abbiamo centinaia di clienti soddisfatti in Repubblica Ceca e molti altri paesi.
    • Offriamo trattamenti di altissima qualità a prezzi comparabili alle cliniche concorrenti di Praga.
    • Non abbiamo costi nascosti.
    • A lungo termine, raggiungiamo un alto tasso di successo fino al 68%, che ci rende uno dei principali centri mondiali di riproduzione assistita.
    • Ti prenoteremo il trattamento di PMA senza liste d’attesa.
    • La nostra clinica è dotata delle attrezzature più moderne attualmente disponibili al mondo.
    • Il nostro personale esperto e i medici parlano sia inglese e tedesco.
    • Trattiamo ogni cliente in modo individuale
    • Vi aiutiamo a gestire tutte le formalità.
    • Offriamo il primo consulto con il medico gratuitamente via telefono o skype.
    • Offriamo anche esami genetici e immunologici che aiutano a rilevare la causa dell'infertilità.

  • Ho bisogno della prescrizione del mio medico per la mia prima visita nella vostra clinica?

    La prescrizione del medico per il consulto nella nostra clinica non è necessaria. Se ti sei già sottoposta ad esami o trattamenti puoi portarne con te i referti. Si consiglia di rivolgersi ad una clinica di procreazione assistita per coloro che cercano senza successo di avere una gravidanza da 1 anno.

  • Cos’è la fecondazione in vitro?

    La FIVET (fecondazione in vitro) è un metodo di fecondazione eseguita in laboratorio in cui un ovocita viene fecondato da uno spermatozoo. Per i trattamenti di procreazione assistita è possibile usare i propri ovociti e spermatozoi cos’ come ovociti e spermatozoi donati.

Procreazione assistita

  • Quanto tempo dura il prelievo ovocitario e quanto tempo devo rimanere in clinica?

    Il prelievo ovocitario avviene nella nostra clinica in anestesia totale di breve durata, di 10-15 minuti. Dopo un massimo di un'ora di riposo in camera è possibile lasciare la nostra clinica. È necessario essere accompagnati perché dopo l'anestesia totale, per esempio, non si deve guidare una macchina.

  • Quando è opportuno ripetere il trattamento di fecondazione assistita?

    L’intervallo tra due singoli trattamenti di PMA dipende dal tipo di trattamento e l’intensità della stimolazione ormonale. Di solito si consiglia una pausa di 2 a 3 mesi.

  • Quando devo effettuare il test di gravidanza dopo il trattamento?

    Il test di gravidanza delle urine può essere fatto dal 12° giorno dopo il transfer. Nel caso in cui il test sia negativo, si consiglia di ripetere il test il 14° e il 20° giorno dopo il transfer. Se il test è positivo positivo prenotare una ecografia per escludere una gravidanza extrauterina.

  • Quali sono i rischi associati alla fecondazione assistita?

    I rischi associati alla fecondazione in vitro sono minimi. Le rare complicazioni della terapia ormonale includono l’iperstimolazione (OOHS), dovuta ad un maggior volume delle ovaie. La manifestazione principale dell'iperstimolazione è il dolore pelvico, raramente ci può essere un accumulo di liquido nella cavità addominale. I sintomi possono essere ridotti con i farmaci e l'iperstimolazione si attenua spontaneamente. La gravidanza dopo un trattamento di fecondazione assistita è identica ad una gravidanza naturale ed è associata agli stessi rischi (dolori preparto, aborto spontaneo, ecc.).

  • Quali condizioni si devono soddisfare per potersi sottoporre ad un trattamento di fecondazione assistita?

    Il trattamento di fecondazione in vitro può essere effettuato a donne di età superiore a 49 anni. Allo stesso tempo, in base alla legge in vigore in Repubblica Ceca possono sottoporsi ai trattamenti solo le coppie composte da uomo e donna. Pertanto è necessario che la donna lo richieda insieme al proprio partner. L’assicurazione sanitaria copre le spese per i trattamenti di fecondazione assistita fino a 39 anni di età Ogni donna ha diritto al pagamento di 3 cicli di fecondazione in vitro nell’arco della vita. Se nei primi due cicli è stato trasferito un solo embrione ha diritto alla copertura di 4 cicli.

  • Qual’è la differenza tra FIVET e IUI?

    La FIVET e IUI sono metodi di procreazione assistita IUI è il metodo di base di riproduzione assistita che non richiede il prelievo ovocitario dalla donna. Il trattamento consiste nell'introduzione dello sperma direttamente in utero. in questo modo le probabilità di fecondazione sono più alte che con i rapporti sessuali naturali. La FIVET è un metodo di procreazione assistita nel quale la fecondazione degli ovociti avviene fuori del corpo della donna. Segue il transfer dell’embrione nell’utero. LA FIVET può essere omologa ed eterologa.

  • Qual è lo spessore ideale dell’endometrio?

    L'altezza ideale dell’endometrio è considerata 9-12 mm. Anche se usiamo alte dosi di ormoni e altri farmaci complementari, in molte donne non è possibile raggiungere questo valore. Hanno comunque un'alta probabilità di rimanere incinta. Anche un endometrio con spessore di 7 mm dà un'alta probabilità cdi attecchimento degli embrioni.

  • Qual è il tasso di successo dei trattamenti di fecondazione dopo i 40 anni di età?

    La fertilità femminile diminuisce rapidamente dopo 40 anni. Per aumentare le probabilità di successo della fecondazione in vitro, raccomandiamo alle donne sopra i 40 anni di affidarsi all’ovodonazione. Vale certamente la pena iniziare il trattamento il prima possibile, una procrastinazione anche di qualche mese può avere un impatto significativo sul risultato positivo. I nostri medici possono anche consigliarvi i metodi di laboratorio appropriati per aumentare il tasso di successo del trattamento.

  • Può verificarsi una gravidanza extrauterina a seguito della fecondazione in vitro?

    Con la fecondazione in vitro c'è circa un 2% di rischio di gravidanza extrauterina (in caso di concepimento naturale è del 1%). Il rischio è più alto nelle donne con tube danneggiate (ad esempio dopo l'infiammazione). Siamo in grado di rilevare una gravidanza extrauterina tramite l’ecografia.

  • Posso sottopormi ad un trattata mento di fecondazione assistita se non ho le tube o le ovaie?

    Se una donna non ha le tube la soluzione è proprio è la fecondazione in vitro, in cui possono essere utilizzati anche i propri ovociti. Nel caso di assenza di ovaie è possibile solo il trattamento di ovodonazione.

  • Posso ricevere un certificato medico quando sono sottoposta ad un trattamento di fecondazione assistita?

    Il trattamento dell'infertilità non è un motivo per un certificato medico di assenza dal lavoro. Raccomandiamo di stare in malattia solo alle donne che hanno un lavoro fisicamente impegnativo e a coloro che non si sentono bene nel corso della stimolazione o dopo il pickup.

  • Perché non è sempre possibile ottenere una gravidanza da un ciclo di fecondazione assistita?

    Ci sono molti fattori che influenzano il successo della fecondazione in vitro: la qualità degli oociti, la qualità dello sperma, ecc. Non è mai possibile determinare esattamente perché la gravidanza non si è verificata. Siamo comunque in grado di proporvi un trattamento in modo da aumentare le possibilità di successo.

  • In un ciclo di PMA è consigliato trasferire uno o più embrioni?

    Il numero di embrioni per il transfer non influisce sul successo del trattamento di fecondazione assistita. Le probabilità di rimanere incinta possono essere aumentate con ripetuti transfer. Pertanto si consiglia di trasferire un solo embrione e di congelare i rimanenti embrioni buoni, che possono essere utilizzati in caso di mancato successo per altri transfer.

  • In che modo l’età influisce sulla fertilità?

    L'età è fondamentale per la fertilità della donna. Una donna inizia ad essere meno fertile dopo il 30° anno di età e dall'età di 35 anni la fertilità diminuisce molto rapidamente. Uno dei motivi è dal peggioramento della qualità degli ovociti che può essere risolto con ovociti donati.

  • Il trattamento i fecondazione assistita è doloroso?

    Nel corso del trattamento di PMA il ciclo mestruale può essere più doloroso. Il prelievo ovocitario avviene in anestesia totale ed è quindi indolore. Nelle pazienti che si sottopongono al trattamento di ovodonazione o embriodonazione non c'è stimolazione con farmaci ormonali e, di conseguenza, non vi è alcun dolore.

  • E’ possibile sottoporsi ad un trattamento di FIVET senza stimolazione ormonale?

    Sì, la fecondazione in vitro può essere fatta anche senza stimolazione ormonale. Si tratta del cosiddetto ciclo naturale in cui si preleva un solo ovocita che è maturato nell’ovaia. Il tasso di successo del ciclo naturale è più basso poiché si ha a disposizione un solo ovocita.

  • È opportuno eseguire la PGD/PGS in un ciclo di PMA?

    Attualmente si utilizza la sigla PGT (Diagnosi genetica preimpianto) per la PGD/PGS, Il test PGT deve essere effettuato in particolare nei casi in cui uno dei genitori abbia una malattia geneticamente trasmissibile. È adatta anche in situazioni in cui una donna ha avuto ripetuti aborti spontanei. L'analisi PGT può ridurre significativamente il rischio di aborto spontaneo nel primo trimestre della gravidanza, rilevando alcune malattie genetiche. Tuttavia, non sostituisce gli screening prenatali per difetti dello sviluppo congenito.

  • Come si possono escludere le malattie ereditarie?

    Per escludere alcuni malattie ereditari e difetti congeniti si eseguono le diagnosi preimpianto PGD/PGS. Con la diagnosi preimpianto PGD/PGS una o più cellule vengono prelevate dall'embrione e analizzate. L'embrione non è danneggiato con questo esame e continua il suo sviluppo.

  • Come si applicano i farmaci quando si stimolano le ovaie per la FIVET?

    I farmaci per la stimolazione sono di solito applicati con un ago sottile sulla pelle sotto l'ombelico. È possibile acquistare farmaci da noi presso la clinica o possiamo rilasciare la prescrizione per acquistarli in qualsiasi farmacia.

  • Come faccio a sapere qual’è il primo giorno di ciclo?

    È il primo giorno di mestruazioni. Se il ciclo inizia dopo le ore 18:00 si considera come primo giorno di mestruazioni il giorno successivo.

  • Come aumentare il tasso di successo del trattamento di PMA?

    Il tasso di successo dei trattamenti di PMA può essere aumentato utilizzando metodi di laboratorio complementari come ICSI, EmbryoGlue, hatching assistito o Fertile Plus.

  • Che differenza c’è’ tra la FIVET classica e con ICSI?

    La FIVET è un metodo di procreazione assistita nel quale la fecondazione degli ovociti avviene fuori del corpo della donna. Segue il transfer dell’embrione nell’utero. Il metodo ICSI aumenta il tasso di successo del trattamento - consiste nell'introduzione dello sperma nell'ovocita con l'aiuto di un ago sottile.

  • A quali misure devo attenermi dopo il transfer dell’embrione?

    Dopo il transfert si consiglia di evitare attività fisicamente impegnativa e situazioni stressanti. Non c'è bisogno di essere in malattia.

Questioni legali

  • Qual è il limite di età i trattamenti di riproduzione assistita?

    Il trattamento può essere fatto fino al compimento di 49 anni di età della donna.  Si raccomanda di non posticipare il trattamento, poiché l'età è un fattore importante per il successo delle cure.

  • Possono sottoporsi ai trattamenti anche le donne single o le coppie omosessuali?

    In base alla legislazione ceca in vigore possono sottoporsi ai trattamenti di fecondazione assistita solo le coppie eterosessuali. La richiesta di concepimento tramite trattamento di PMA deve essere firmato da un uomo e una donna, non è necessario si tratta di una coppia sposata.

  • E’ possibile determinare il sesso del nascituro prima del transfer?

    È possibile determinare il sesso del bambino solo nei casi previsti per legge nel caso in cui uno dei genitori sia portatore di una grave malattia genetica che è legata al sesso del nascituro.

  • Dobbiamo essere sposati con il partner se vogliamo sottoporci ad un trattamento di fecondazione assistita?

    Per sottoporsi ai trattamenti non è necessario essere sposati. La condizione di legge è in ogni caso il consenso di entrambi i partner (donna e uomo). Questo vale anche per trattamenti di fecondazione eterologa

Non puoi rimanere incinta?

Prenota una consulenza e scopriremo come possiamo aiutarti

Contact Icon
Invia la tua domanda scrivici Ti contatteremo entro il giorno lavorativo successivo
Help Line Lady
o chiama il coordinatore +420 725 424 023 Siamo online dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 16:30
Contattaci