SEARCH MENU CLOSE
Centro di fecondazione assistita Praga, Repubblica Ceca
Close Image
Centro di fecondazione assistita Praga, Repubblica Ceca
Articoli

Come avviene il transfer degli embrioni?

31.10.2022 · 2 min lettura
Come avviene il transfer degli embrioni? thumbnail

L'introduzione degli embrioni nella cavità uterina porta con sé grandi speranze, ma anche una serie di domande. Non c'è da stupirsi: il transfer degli embrioni è il traguardo della fecondazione assistita e, se tutto va come dovrebbe, sarai presto un po 'più vicina alla realizzazione del tuo sogno. Cosa devi sapere sul transfer degli embrioni e a come prepararti?

Passo dopo passo per avere un bebè

Il transfer degli embrioni è l’ultima parte del processo di IVF. Prima di questa fase vi è la stimolazione, il cui obiettivo è quello di ottenere ovociti sani. Con il prelievo ovocitario vengono prelevati gli ovociti maturi e fecondati con gli spermatozoi di migliore qualità del partner. Segue la coltivazione in laboratorio degli embrioni per 3-5 giorni, in questo periodo il medico seleziona gli embrioni più sani e determina il momento più adatto per il transfer.

“Avevo molta paura del prelievo ovocitario perché non ero mai stata sottoposta all’anestesia prima, il processo è stato, però, che dopo l’intervento lo stress che ho avuto è stato completamente inutile.”

Decorso del transfer degli embrioni: senza anestesia e senza dolore

A differenza del prelievo ovocitario, il transfer degli embrioni avviene senza anestesia: il medico inserisce gli embrioni in un catetere flessibile che viene eco-guidato per collocarli in modo corretto. Quando gli embrioni “si trovano” nel posto giusto, rimuove il catetere e la donna stesa e dopo 15-20 minuti può tornare a casa. La maggior parte delle donne concorda sul fatto che il transfer degli embrioni assomiglia a un esame ginecologico di routine, durante il quale l’unico disagio è l’introduzione del divaricatore. Di solito il transfer avviene senza dolore e raramente richiede l’utilizzo di sedativi.

A cosa prestare attenzione dopo il transfer dell’embrione?

E arriva un momento in cui molte donne sono “sulle spine” e quando si suppone che il miracolo così desiderato avvenga: per questo è necessario che l’embrione si annidi correttamente nell’utero e possa continuare a svilupparsi. La nidificazione avviene entro 72 ore dal transfer dell’embrione, durante le quali i medici consigliano di rimanere a casa, evitare di avere rapporti sessuali, di trovarsi in situazioni stressanti, esporsi a temperature estreme, effettuare bagni caldi e attività faticose come sollevare carichi pesanti o esercizio fisico intenso e al contrario rilassarsi.

In sintesi limita le attività a quelle strettamente necessarie in questo periodo. Perché? Affinché la gravidanza vada a buon fine è necessario che gli embrioni rimangano nella cavità uterina e non vengano spinti nelle tube, con conseguente gravidanza extrauterina. Ma la cosa più importante per le successive due settimane: cerca di rilassarti, essere positiva e riempire l’attesa apparentemente infinita per il test di gravidanza con un programma che ti fa stare bene.

Non fare un test di gravidanza prima…

Se ci sono delle perdite leggere durante l’attesa, non farti prendere dal panico, l’impianto dell’embrione è accompagnato da questo fenomeno in una donna su quattro. Infine, la domanda più importante: Quando puoi finalmente fare il test di gravidanza e scoprire che è avvenuto il miracolo? In ogni caso il test di gravidanza tramite esame del sangue deve essere effettuato 14 giorni dopo il transfer. Il test di gravidanza dalle urine può essere fatto non prima di 12 giorni da transfer. Se il test risultasse negativo, ripeterlo di nuovo dopo due o tre giorni.

Continuare a leggere

Altri articoli

5 buoni propositi per il nuovo anno per le coppie che non hanno avuto nell’anno appena trascorso un bambino thumbnail 2 min lettura · Articoli

5 buoni propositi per il nuovo anno per le coppie che non hanno avuto nell’anno appena trascorso un bambino

Nuovo anno, nuova speranza. E chi ne più ha bisogno delle coppie che cercano di avere un bambino da molto tempo? Come tutti i “combattenti” della PMA già sanno, i miracoli "da un giorno all'altro" accadono raramente in questo mondo. Quindi parliamo di quali passi puoi fare e come andare incontro a questi piccoli miracoli.

Infertilità e Natale: Come gestire il periodo delle feste senza un bambino? thumbnail 3 min lettura · Articoli

Infertilità e Natale: Come gestire il periodo delle feste senza un bambino?

Il Natale è il tempo trascorso dalla maggior parte delle persone con la famiglia e i bambini ma, per le coppie sterili, è un doloroso promemoria di ciò che desiderano tanto e non hanno ancora. Non c'è da meravigliarsi, quindi, che insieme a tutto il clamore natalizio, ci siano sentimenti che sono al polo opposto dei festeggiamenti di abbondanza e gioia. Come trascorrerli con il tuo partner e goderteli almeno un po '?

IVF senza successo. Qual è il prossimo passo? thumbnail 5 min lettura · Articoli

IVF senza successo. Qual è il prossimo passo?

Per le persone che non hanno mai dovuto superare un ciclo di fecondazione assistita fallito, è impossibile descrivere quali emozioni e dolore accompagnano questo momento. Sebbene il tasso di successo dei trattamenti di PMA aumenti di anno in anno, anche nella medicina riproduttiva non si possono evitare momenti in cui il trattamento non va a buon fine. Quale può essere la causa del fallimento e come aumentare le tue possibilità di successo?

Fissa un appuntamento per la prima volta

Fai il primo passo per curare l'infertilità

Contact Icon
Invia la tua domanda scrivici Ti contatteremo entro il giorno lavorativo successivo
Help Line Lady
o chiama il coordinatore +420 725 424 023 Siamo online dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 16:30